La zucca non è un carboidrato e…

Blog

…proprio così, la sua forma e consistenza spesso confonde e induce a pensare che sia un carboidrato, magari un parente della patata, invece no. La zucca fà parte della famiglia delle cucurbitacee, proprio come la cugina zucchina, ma l’aspetto più interessante è il basso contenuto di calorie, circa 17 ogni 100 grammi. Ha un alto contenuto di fibre, un buon apporto di vitamine A e C e una giusta dose di beta carotene. Senza dimenticare i minerali, tra cui troviamo calcio, fosforo, zinco e potassio.Zucca300
Nella zucca poi il contenuto di grassi è veramente bassissimo, e tra questi è presente il grasso amico del cuore, l’Omega 3, inoltre è ricca di acqua e povera di zuccheri ( 1,36 ogni 100 grammi). Non bisogna dimenticare inoltre che grazie alla sua struttura, la zucca non subisce l’attacco dei parassiti, e quindi è poco trattata e normalmente coltivata quasi al naturale. la zucca dev’essere ben matura, con pasta compatta e farinosa, non troppo morbida.
E se pensate che nella polpa si trova il meglio, preparatevi a stupirvi, perchè nei suoi semi troviamo molteplici proprietà, essi infatti nonostante le loro piccole dimensioni possono essere considerati un alimento ricco di proprietà benefiche e come uno spezzafame salutare.
Sono benefici per il cuore, aiutano a garantirci un buon riposo notturno ed una buona salute generale. Possono essere consumati crudi oppure tostati in forno a temperatura non troppo elevata per 15-20 minuti.
zuccaEd ecco le 10 principali proprietà benefiche:
1) buon riposo: presentano un elevato contenuto di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, che oltre a migliorare il nostro umore ci aiuta a godere di un buon riposo notturno.
2) Cuore e relax: tra i componenti presenti nei semi della zucca c’è anche il magnesio, una sostanza naturalmente calmante e rilassante, oltre ad essere ritenuto benefico per la corretta attività cardiaca
3) Equilibrio: essi presentano un buon contenuto di proteine altamente digeribili che contribuiscono a mantenere regolari i livelli di zuccheri nel sangue quando vengono consumati nel corso della giornata come snack. Mantenere i livelli di zuccheri stabili può essere fondamentale quando si cerca di perdere peso.
4) Omega 3: i semi di zucca contengono acidi grassi essenziali Omega 3, esso può rivelarsi un buon aiuto nella cura di pazienti affetti da ipertrofia prostatica benigna
5) Zinco: utile alla popolazione maschile in quanto è un minerale in grado di svolgere un’attività protettiva nei confronti della prostata. consigliato anche alle donne in gravidanza e a chi vuolle tenere sotto controllo i livelli del colesterolo.
6) Ferro: fonte vegetale di ferro, assumerli come spuntino può aiutare a contrastare i cali di energie nel corso della giornata
7) Antinfiammatorio: sono considerati un vero e proprio antinfiammatorio naturale, dal potere quasi medicinale. In alcuni casi possono aiutare a combattere irritazioni e gonfiori.
8) Fitosteroli: sono al terzo posto della classifica di semi e frutta a maggior contenuto di fitosteroli, sono in grado di abbassare i livelli del colesterolo nel sangue
9) Benessere intestinale: grazie al contenuto di fibre vegetali sono molto utili per ritrovare l’equilibrio intestinale
10) Regolazione del pH: contribuiscono ad alcalinizzare il pH dell’organismo. L’eccessiva acidità provocata dall’assunzione di alcuni alimenti ( come carne, zuccheri e dolciumi, farina 00 e derivati) è stata correlata all’insorgere di stati dolorosi ed infiammatori.
Ed ora scegliete la Vostra ricetta preferite e gustatevi una buona zucca!