Chakra

Blog

Chakra vuol dire ruota o vortice.

La sua funzione è accomunabile a quella delle valvole che regolano il flusso di energia, per questa ragione il fluire dell’energia è determinato dallo stato del chakra. In ogni chakra si sperimentano emozioni diverse, essi sono aspetti della coscienza e ad ogni chakra è associato una ghiandola endocrina, un gruppo di nervi a delle precise parti del corpo.

Quando vi è un disaggio lo si sperimenta nel chakra corrispondente a quella parte della coscienza, il disagio viene poi trasmesso alla ghiandola endocrina associata al chakra la  quale  produce ormoni che modificano la chimica del corpo, quindi un cambiamento della coscienza crea una trasformazione chimica del corpo.

Chakra-ChartCapire lo stato dei chakra porta notevoli benefici, comprendendone i principi avremo gli strumenti necessari  al fine di migliorare la  nostra salute fisica e il nostro benessere, conseguendo inoltre, una maggiore consapevolezza spirituale.

Lavorare con i chakra da energia equilibra corpo, mente e spirito.

I sette chakra sono situati  rispettivamente:

il settimo chakra  sulla sommità del capo,

il sesto chakra  al centro della fronte fra le sopracciglia,

il quinto chakra  nella regione della gola

il quarto chakra nella regione del cuore

il terzo chakra nella regione del plesso solare

il secondo chakra  sotto l’ombelico  alla base della colonna vertebrale

il primo chakra  fra l’orifizio anale e gli organi genitali e fungono da trasmettitori di energia.

Sul corpo fisico i sette chakra del risveglio sono affiliati agli apparati:

il primo chakra all’apparato escretivo

il secondo chakra all’apparato riproduttivo

il terzo chakra all’apparato digestivo

il quarto chakra all’apparato circolatorio

il quinto chakra all’apparato respiratorio

il sesto chakra all’apparato cognitivo

il settimo chakra corrisponde al cervello ;

Nel sistema endocrino i chakra  sono associati alle seguenti ghiandole :

il  primo chakra  alle ghiandole surrenali

il  secondo chakra  alle ovaia nelle donne e ai testicoli nell’uomo

il terzo chakra al pancreas

il quarto chakra  al timo

il quinto chakra alla tiroide e alla paratiroide

il sesto chakra alla ghiandola pituitaria

il settimo chakra alla ghiandola  pituitaria

La spina dorsale ha un ruolo importante sia nel funzionamento del corpo fisico sia nella circolazione delle energie sottili.

sushumnaDal chakra  basale  partono tre canali (NADI) molto importanti  chiamate rispettivamente:  

Sushumna, che è quella situata al centro e si estende dal chakra basale al chakra della corona.

 

Ida, (la luna) che parte dal chakra basale e si estende sulla parte sinistra del corpo con una serie di curve che intersecano la Sushumna per arrivare al chakra fra le sopracciglia (6°).

Pingala (il sole)che parte dal chakra basale e si estende lungo la parte destra del corpo con una serie di curve che intersecano la Sushumna per arrivare al chakra fra le sopracciglia dove si intreccia con Ida e Sushumna creando un unico flusso di energia.

Ida e Pingala sono le energie polari concepite dai due emisferi cerebrali. Esse formano un circuito energetico le cui estremità sono fissate in basso al chakra basale e in alto  fra le sopracciglia.

I chakra sono disposti lungo la Sushumna e con esse formano un'unica entità. 

Alla base troviamo la Kundalini, (raffigurata come un serpente addormentato, avvolto su se stesso) che è l’energia che ogni essere umano ha in sè.

Attivando Sushumna si va a risvegliare la Kundalini.