Consiglio: metabolismo lento? aiutiamolo con le spezie

Blog

Buongiorno a tutti, quanti di voi si sono resi conto di avere un metabolismo lento? bene un valido aiuto lo potete trovare in natura! come sempre.
Diverse spezie sono in grado di favorire il metabolismo e di tenere sotto controllo il livello del colesterolo nel sangue ed accompagnate da una dieta equilibrata e dallo svolgimento di un’attività fisica regolare, possono esserci di grande aiuto nel dimagrimento. Di seguito ne indichiamo alcune tra le quali potrete scegliere per la preparazione di infusi in grado di favorire la digestione o per arricchire di sapore i vostri piatti, beneficiando allo stesso tempo delle loro proprietà salutari.
La cannella è considerata una spezia dall’azione efficace nel migliorare il metabolismo dei grassi. Essa ha la capacità cannelladi ridurre il livello del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue. Gode inoltre di proprietà che le permettono di tenere a bada la concentrazione di zuccheri nel sangue, contrastando iperglicemia e diabete. Studi scientifici su pazienti in pre-diabete hanno dimostrato la capacità della cannella di abbassare il livello della glicemia.
 
Lo zenzero Nella medicina asiatica, è considerato una spezia “calda”, tanto che in Cina, la radice dello zenzero è considerata un efficace tonico Yang, una sorta di “viagra naturale” il quale serve proprio per rafforzare le energie maschili, del fuoco e della vitalità. Secondo la farmacopea cinese è un utile rimedio contro l’affaticamento, l’astenia e l’impotenza. Lo stesso effetto termogenico fa bruciare calorie. Ciò lo rende particolarmente adatto a chi vuol dimagrire, purché usato nell’ambito di una dieta equilibrata. Favorisce la digestione dei carboidrati e delle proteine ed elimina i gas intestinali. Per usufruire degli effetti benefici dello zenzero bisognerebbe assumere una quantità compresa tra i 10 e i 30 grammi azenzerol giorno ma per beneficiare delle sue proprietà antinausea e dimagranti, basta semplicemente masticare un pezzettino di radice fresca all’occorrenza più volte al giorno. Lo zenzero è considerato una spezia quasi miracolosa dalla medicina tradizionale ayurvedica. Si tratta di un alimento dalle spiccate proprietà depurative, che può essere assunto sia fresco che in polvere e che è ritenuto in grado di contribuire alla riduzione di cellulite, gonfiori e ristagni. Favorisce la digestione, combatte i bruciori di stomaco e può essere utilizzato per la preparazione di infusi indicati sia per stimolare il buon funzionamento dell’apparato digerente, sia per combattere il raffreddore.
 
Il cumino è conCUMINO-2siderato in grado di stimolare il nostro metabolismo, inoltre possiede la capacità di ridurre i fenomeni fermentativi che possono avvenire durante la digestione di alcuni alimenti, con particolare riferimento a cibi ricchi di zuccheri, carboidrati e lieviti. I semi di cumino possono essere utilizzati per la preparazione di tisane e di infusi che stimolano la digestione e riducono il gonfiore addominale, oltre che per insaporire svariate pietanze.
 
La curcuma è ucurcuma-2na spezia che possiede evidenti proprietà dimagranti. Studi scientifici hanno rilevato come l’assunzione della principale delle sue componenti, la curcumina, possa contribuire nel contrastare l’eccessivo accumulo di grassi nei tessuti adiposi. La curcuma in polvere può essere utilizzata per la preparazione di risotti, in sostituzione dello zafferano, e per la preparazione di sali da bagno drenanti ed energizzanti in aggiunta a sale grosso integrale.
 
chili pepper
Il peperoncino è probabilmente la spezia dall’azione brucia-grassi più nota ed utilizzata, per la sua capacità di stimolare i processi digestivi e depurativi dell’organismo. Il suo contenuto di capsaicina lo rende in grado di porre freno all’appetito e di accelerare il metabolismo. Si ipotizza inoltre che il peperoncino sia in grado di agire sui depositi di grasso mobilitandoli e favorendone il ricorso da parte dell’organismo per la produzione dell’energia necessaria al suo funzionamento.
 
pepe nero
Il pepe nero è una spezia molto utilizzata in cucina per insaporire le pietanze, ma di cui spesso si ignorano le proprietà. Molti non sanno che per il suo contenuto di piperina il pepe nero è ritenuto in grado di stimolare il
metabolismo e la termogenesi favorendo il dimagrimento ed il controllo del peso corporeo. Non deve eccedere nel suo consumo chi soffre di ipertensione, ulcera e gastrite.
 
Il gingseng è considerato un erba dalle proprietà dimagranti, in grado di contribuire a tenere ginsengsotto controllo i livelli della glicemia e del colesterolo nel sangue. Il gingseng funziona come stimolante del metabolismo e come alimento energizzante. Per tale motivo è spesso consigliato quale coadiuvante del dimagrimento, a patto che sia accompagnato da un’alimentazione bilanciata e dallo svolgimento di una attività fisica regolare.
Lo zafferanzafferanoo similmente allo zenzero ed alla curcuma, è in grado di svolgere un’azione positiva nell’accelerazione del metabolismo e nella promozione delle
funzioni digestive, oltre a contenere preziose sostanze antiossidanti. Esso può essere utilizzato come ingrediente nel condimento di pasta e risotti, come elemento aggiuntivo nella preparazione di biscotti o grissini e come insaporitore per brodi vegetali, zuppe e vellutate.
L’aneto è una pianta aromatica spontanea originaria del nord Europa. E’ considerato in grado di svolgere un’azione anetodiuretica e disintossicante. Il suo sapore può avvicinarsi in parte a quello della menta, in parte a quello dell’anice. In erboristeria ne vengono utilizzati i semi per la preparazione di infusi consigliati per agevolare la digestione, in caso di crampi allo stomaco, per placare il singhiozzo oltre che a contribuire al corretto svolgimento delle funzioni metaboliche da parte dell’organismo