mais

Mais proprietà e uso

Blog

Parliamo di mais, pannocchie e pop corn, polenta o olio di masi quanti di voi non hanno utilizzato questo prodotto per le sue proprietà e modi d’uso?

Proprietà

Il mais appartiene alla famiglia delle Graminaceae (o Poaceae che dir si voglia) e produce semi ricchi di amido. Il mais rientra tra i cereali, proprio come frumento, orzo, riso, segale, avena, sorgo e miglio.
Le proprietà dei chicchi di mais sono ricchissimi di amido e di fibre. Seccati e macinati danno origine ad una farina grezza; se raffinata, dalla farina di mais è possibile ricavare la maizena (o amido di mais).

Il mais NON contiene glutine,  è un alimento consentito per coloro che sono celiaci, purtroppo però non può essere adoperato singolarmente per la panificazione. Esistono varietà di mais più ricche di zuccheri semplici che vengono chiamate “mais dolce” che possono essere consumate crude.

L’olio di mais è ricco di vitamina E ma povero del complesso delle vitamine B. Il suo consumo eccessivo o esclusivo nell’alimentazione provoca squilibri e una patologia (pellagra).

Esistono 8 tipi diversi di mais destinati a diverse preparazioni: farina di mais (var . amylacea), popcorn (var. everta), mais dolce (var. saccharata e var. rugosa).

I semi del mais sono consumati sia dagli esseri umani sia dagli animali, inoltre sono destinati alla produzione di alcolici e combustibili.

In Messico è il cereale presente in ogni preparazione ad esempio tortillas, tacos, quesadillas, enchiladas, tostadas ecc. Il mais è arrivato in Italia dalle Americhe nel ‘800 coltivato soprattutto nel nord est (Veneto e Lombardia).

Uso

Il mais in Italia è utilizzato come ingrediente per la polenta e come snack il pop corn.

Attraverso una lavorazione industriale è diventato un alimento tipico della prima colazione: il corn flakes.

L’olio di mais è ricchissimo di acidi grassi polinsaturi ω-6.
Il mais è utilizzato come primo piatto o accompagnamento. I prodotti derivati dal mais sono ad altissimo valore energetico, poiché il contenuto d’acqua è ridotto al minimo.

Il contenuto di zucchero apporta elevato carico glicemico quindi risulta sconsigliato per coloro che soffrono di diabete.