Viaggio sensoriale: l'olfatto e le note profumate

Blog

I nostri sensi sono cinque, ancora prima di imparare a parlare impariamo cosa sono attraverso il contatto con le persone che ci circondano che stimolano il nostro udito, tatto, vista, gusto, olfatto. 

Inizieremo il nostro viaggio sensoriale dall'olfatto

Non molti sanno che il senso dell'olfatto e del gusto sono collegati anche se tutti abbiamo provato un semplice raffreddore che oltre a compromettere la nostra capacità olfattiva inibisce anche la percezione del sapore dei cibi.

Se siamo in grado di percepire 10.000 odori diversi si può ben comprendere che l’olfatto è assolutamente vitale per moltissime funzioni;

Purtroppo nelle nostre città siamo avvolti dallo smog e la nostra capacità olfattiva si è notevolmente ridotta rispetto ai nostri antenati anche se manteniamo intatti certe caratteristiche fondamentali quali la percezione di un odore che può salvare da un pericolo imminente (incendio), che può guidare nei meandri dei ricordi (profumo di pane), che può indirizzare nella scelta del partner influenzando attraverso la rilevazione delle sostanze chimiche dette ferormoni le reazioni sessuali.

Abbiamo imparato nei millenni utilizzare il profumo in molte occasioni scegliendo il profumo in base all’effetto che si vuole ottenere le nuances del profumo possono essere maschili o femminili, fruttate, agrumate o eleganti ma tutti hanno una distinzione di questo tipo:

"Nota di testa" si percepisce subito dopo l´applicazione del profumo sulla pelle. Siccome questa nota è molto importante per l´acquisto, la nota di testa è più intensa delle altre e viene impressa per mezzo di sostanze profumate leggere e passeggere. Per questo motivo è necessario testare il profumo sulla pelle per qualche ora per poter percepire anche la nota emozionale.

La "Nota di cuore" si può percepire nelle ore che seguono la scomparsa della nota testa.

La "Nota di fondo" è l´ultima parte del processo profumiero e contiene elementi persistenti quali gli oli essenziali.