Consiglio: pressione alta come curarla naturalmente

Blog Consigli della settimana

L’ipertensione porta il cuore a lavorare con più fatica per pompare il sangue attraverso il corpo. L’elevata pressione del sangue sulle pareti delle arterie può portare a piccoli strappi nei vasi sanguigni, noti come cicatrici vascolari. Proprio qui rischia di insediarsi il colesterolo. Black tonometer and heart isolated on whiteIl fenomeno inoltre aumenta il rischio di coaguli di sangue. Se la pressione diventa troppo alta, le arterie si indeboliscono, la circolazione diventa difficile e il rischio di infarto e ictus aumenta. Meglio intervenire subito per abbassare le pressione.
Come possiamo curarla in modo naturale?
Il primo passo lo possiamo fare a tavola con questi accorgimenti:
1) evitare i piatti pronti e surgelati: Soprattutto nel caso in cui si soffra di pressione alta, bisognerebbe porre particolare attenzione al contenuto di sale degli stessi, che potrebbero raggiungere i 1800 mg a porzione, a fronte dei 2300 mg consigliati come apporto massimo giornaliero di sodio. La soluzione potrebbe consistere nel surgelare porzioni di piatti preparati in casa a cui ricorrere nei momenti in cui non si avrà tempo di cucinare.
2) Sostituire il sale con le erbe aromatiche: Utilizzate, in sostituzione del sale da cucina, delle erbe aromatiche e delle spezie, come rosmarino, prezzemolo, maggiorana, rafano, timo, paprica, erba cipollina, ma anche aglio e cipolla essiccati, che posseggono la proprietà naturale di abbassare la pressione sanguigna.
3) Evitare Ketchup e salsa di soia: Ketchup, maionese, senape ed in particolar modo la salsa di soia, possono contribuire ad innalzare la pressione sanguigna per via del loro contenuto di sodio
4) Limitare sottoli, sottaceti, cibi in scatola, affettati e carni conservate: in quanto ricchi di sale e sodio
5) Evitare patatine e snack salati: ovviamente per l’elevato contenuto di sale
6) Attenzione ai formaggi: Chi soffre di pressione alta dovrà imparare a prendere in considerazione il contenuto di sodio presente nei formaggi che acquista abitualmente. Alcuni di esse potrebbero esserne, a propria insaputa, particolarmente ricchi. Nei formaggi più salati il contenuto di sodio può raggiungere l’8%. Tra i formaggi a maggior contenuto di sodio vi sono taleggio (870 mg di sodio ogni 100 gr) e grana (700 mg ogni 100 gr). E’ dunque bene che chi soffre di ipertensione si regoli di conseguenza
7) via libera a cioccolato fondente e banane: il cioccolato fondente ad elevata percentuale di cacao ricco di flavonoidi può infatti contribuire a mantenere dilatati i vasi sanguigni e ad abbassare la pressione. Per via del loro contenuto di potassio, le banane contribuiscono al mantenimento della salute cardiovascolare ed aiutano a contrastare l’ipertensione portando la pressione arteriosa a valori migliori.
Il secondo passo possiamo farlo utilizzando i rimedi naturali come:
il macerato di biancospino, è una fonte di antiossidanti utili per i vasi sanguigni e per il cuore, Viene utilizzato per migliorare la funzione cardiaca e in caso di battiti irregolari. Il biancospino abbassa la pressione sanguigna biancospinorilassando e dilatando le pareti delle arterie. Per fare effetto, una cura a base di biancospino può richiedere alcune settimane. Chiedete consiglio al vostro erborista.
L’infuso di tiglio ha un’azione vasodilatatrice, che fluidifica il sangue e aiuta in questo modo a prevenire la stasi venosa. L’assunzione di fiori di tiglio può indurre sonnolenza. Chiedete maggiori consigli in proposito al vostro erborista di fiducia.
L’olio essenziale di Ylang-Ylang Tra i numerosi oli essenziali utilizzati come rimedi erboristici per quanto riguarda il problema dell’ipertensione spicca l’olio essenziale di Ylang-Ylang. Denièle Festy, farmacista francese esperta di olio essenziali, suggerisce di utilizzare l’olio essenziale di Ylang-Ylang in caso di ipertensione, palpitazione e tachicardia applicandone una goccia sulla parte interna dei polsi e respirando profondamente.
Noi suggeriamo anche l’olio essenziale di arancio amaro.
L’acqua di cocco: rappresenterebbe un valido aiuto per migliorare la circolazione sanguigna e per regolarizzare la frequenza cardiaca per via del suo contenuto di fibre, di proteine e di vitamina C. Tutto ciò avviene a beneficio della pressione sanguigna. L’acqua di cocco potrebbe rappresentare un aiuto naturale per renderla più stabile se assunta con regolarità. Potrebbe essere utile berne un bicchiere al mattino.