Consiglio: rinfrescarsi con una tisana… funziona!!!

Blog Consigli della settimana

Eccoci finalmente il tanto atteso caldo è arrivato! se state già pensando ad un rimedio per rinfrescarvi vi consigliamo una bella tisana! si si avete letto bene: Tisana!
Chi l’ha detto che le tisane si possono bere sono in inverno, sedute sul divano sotto una calda coperta di pile magari mentre fuori piove o nevica? Anche in estate c’è bisogno di depurarsi, soprattutto dopo un abbondante pranzo o quando fa particolarmente caldo.
In realtà le tisane estive seguono lo stesso procedimento di quelle invernali
La tisana va dunque preparata ponendo il filtro nella tazza, versando acqua bollente (prestando attenzione a non colpire direttamente il filtro), lasciando in infusione 4-5 minuti (a seconda del tipo di tisana) e coprendo infine la tazza con un piattino, al fine di preservarne profumo e fragranza. Solo a questo punto si potrà mettere la tisana nel frigorifero per lasciarla qualche ora a raffreddare, in attesa di poterla gustare come bevanda fredda.
Il freddo tende ad esaltare maggiormente il gusto della tisana rendendola quindi talvolta un pochino più pungente quindi regolatevi con i tempi d’infusione..tenetevi più leggeri.
Si possono dolcificare a piacere meglio con zucchero di canna, se usate il miele come al solito non unitelo alla bevanda calda (diventa tossico,perdendo inoltre le sue proprietà) ma quando è tiepida.
Le tisane possono essere preparate in anticipo ma con un un’unica eccezione per le erbe amare.” Quelle che di solito si utilizzano per la depurazione del fegato come tarassaco, cardamomo e carciofo che vanno consumate subito, soprattutto perché possono essere sgradevoli al palato. Per le altre, si può preparare una bottiglia o un contenitore che ne contenga un litro e berne più bicchieri o tazze durante la giornata, considerando che anche la tisana è un liquido e che quindi la possiamo aggiungere alla quantità consigliata di liquidi giornaliera.tisana anice e menta
Iniziamo con una tisana all’anice e menta perfetta per rinfrescarsi e per aiutare la digestione quando il caldo non dà tregua.
Fate bollire un litro d’acqua, spegnete il fuoco e lasciate in infusione un paio di cucchiaini di semi di anice (si trovano in erboristeria) e mezzo cucchiaino di foglie di menta piperita. Lasciate infondere per 10 minuti, filtrate e fate raffreddare.
Potrete berla tiepida per agevolare la digestione, oppure metterla in frigo (quando sarà a temperatura ambiente) e servirla con una fetta di limone come elisir rinfrescante.
Infuso di karkadè; non è altro che l’infuso di fiori di ibisco. Oltre ad essere molto dissetante (motivo per cui è diffusissimo in Egitto e nei paesi arabi) ha anche proprietà diuretiche, antinfiammatorie, e angioprotettive. Il suo colore rosso è dovuto alla presenza di antociani e flavonoidi. Insomma, una bevanda buona, dissetante e davvero utile, specie in estate!
ingredienti:
3-4 cucchiai di karkadèkarkade
1 fetta limone a piacere
1 litro d’acqua bollente
Il Rooibos è ricco di magnesio, potassio, manganese, ferro e zinco e tantissima vitamina C ma sopratutto è privo di caffeina e teina, ottimo quindi anche per anziani e bambini, inoltre non diventa amaro anche se lasciato parecchio in infusione. Tutti i suoi sali minerali lo fanno diventare un’ottima rinfrescante bevanda anche d’estate o dopo dopo un’attività sportiva .
Nella sua terra d’origine,l’Africa, viene usato anche per combattere l’insonnia e diminuire il mal di testa.
Secondo alcuni studi recenti aiuta ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, quindi previene i picchi glicemici.
Preparazione
Un cucchiaino di erba per una tazza di acqua bollente.Lasciare in infusione 6-8 minuti prima di filtrare.Come al solito lasciar raffreddare prima di conservare in frigo.
La tisana allo zenzero ha tantissime proprietà: è energizzante, tonico, stimolante e digestivo. Migliora la circolazione sanguigna. E’ utilizzato come ricostituente. Dà calore e vitalità. Ha un effetto riscaldante, quindi è utile anche a far passare la sensazione di freddo.
Preparazione
Tagliate lo zenzero a fettine sottili. Calcolate circa 4/5 fettine per ogni tazza di tisana.
-Mettete a bollire l’acqua necessaria per ogni tazza che volete ottenere.
-Quando bolle aggiungete le fettine di zenzero e abbassate la fiamma al minimo. Fate bollire fino a quando non sentite sprigionato in tutta la casa l’inconfondibile aroma di zenzero.
-Dolcificate a piacere con zucchero o miele. Volendo si può aggiungere anche un po’ di limone che elimina un pochino il piccante caratteristico dello zenzero.ginger-tisane
Alcune versioni meno forti prevedono che lo zenzero venga aggiunto solo dopo aver spento la fiamma e lasciato in infusione per 5 minuti nell’acqua bollente. Potete aumentare o diminuire la quantità delle fettine o farlo bollire meno. Dipende da quanto amate il suo sapore, ognuno può trovare la sua combinazione ideale. Si può bere caldo al momento oppure preparane una bottiglia da mettere in frigorifero da consumare freddo entro 3/4 giorni.
Tisana alla liquirizia (NO per chi ha la pressione alta) per l’estate è utilissima in particolare contro i cali di pressione.
La liquirizia stimola le ghiandole surrenali facendo aumentare la produzione di cortisolo.
La liquirizia ha tante altre proprietà..antivirale,anti ulcera,lassativa,espettorante..ed un potere dolcificante circa 70% maggiore rispetto allo zucchero!!
Aiuta anche a combattere il mal di gola, frequente in estate a causa degli sbalzi di temperatura provocati dall’uso dell’aria condizionata,ma anche dalle affezioni della bocca come afte e gengiviti.
Preparazione
Mettere mezzo cucchiaino di radice di liquirizia sminuzzata in 150 ml di acqua bollente.
Lasciare in infuzione per 10 12 minuti prima di filtrare.
Consumarne massimo tre tazze al giorno.
Controindicazioni: disturbi epatici,ipertensione,gravidanza, diabetici e donne che prendono la pillola contraccettiva.
Chiudiamo con una tisana contro la pesantezza e gonfiore alla gambe
Per aiutare la circolazione possiamo aiutarci con questa tisana di piante flebotoniche, ovvero in grado di dare tono ai vasi sanguigni.
80 gr di Meliloto
40 gr di fiori di Amamelide
40 gr di fiori di Achillea
40 gr di fiori di Asperula
Inserire tutte le piante in un barattolo di vetro.Mettere 30 gr di questa miscela in un litro di acqua far bollire per 3 minuti. Lasiare in infusione per altri 15-20 minuti. Filtrare e dolcificare a piacere. Consigliato un tre tazze al giorno.
Il Meliloto e l’Asperula aumentano la resistenza dei vasi e riducono la fragilità capillare,l’Achillea invece ha un’azione tonica sulle vene. L’Amamelide infine migliora la circolazione grazie alla sua azione vasocostrittrice.